logo le battistelle3
ViticolturaEroica

Vini dal cuore del Soave

Gelmino e Cristina Dal Bosco

La Zona

Il comprensorio del Soave si estende su una superficie di circa 6.500 ettari, interessa 13 comuni e rappresenta certamente la denominazione più importante tra le realtà vitivinicole della regione Veneto.

Un’estensione così vasta della superficie vitata induce a considerare il Soave come il “vigneto più grande d’Europa” all’inteno del quale si distinguono tre sottozone:

  • la zona classica, conosciuta come la “zona storica”, interamente collinare, con una superficie di circa 1700 ettari. Interessa solo parte dei colli di due comuni: Monteforte d’Alpone e Soave. L’uva prodotta e vinificata in questa zona può fregiarsi della specificazione “CLASSICO”;
  • la zona allargata dei Colli Scaligeri che occupa una superficie di circa 2400 ettari; 
  • la zona allargata del Soave doc con una superficie di circa 2400 ettari

Un intenso lavoro di ricerca e studio condotto in questi anni dal Consorzio tutela Soave e altri enti ha condotto all’identificazione di determinati luoghi ben delimitati e circoscritti con caratteristiche proprie: è il concetto di CRU che viene così valorizzato e comunicato in modo più ampio e adeguato. Non esiste infatti un solo Soave, ma svariate sfumature di questo vino, ognuna legata alla natura del territorio e delle sue caratteristiche ambientali.

I vigneti dell’Azienda sono tutti situati all’interno della macro-area denominata di “Brognoligo” e interessano le sottozone del Monte Castellaro versante delle Battistelle, Valle delle Rugate, Tremenalto, Monte Grande, Monte Carbonare.

IL DISCIPLINARE

La doc Soave viene riconosciuta come prima zona tipica di vini pregiati in Italia con Regio decreto nel 1936. L’insieme delle caratteristiche del suolo e dell’ambiente con il tempo hanno favorito una naturale selezione dei vitigni che solo qui riescono a manifestare esempi di rari livelli qualitativi.
Le uve devono essere almeno per il 70% della varietà autoctona Garganega ed è consentito un apporto fino al 30% di trebbiano di Soave, chardonnay e pinot bianco
L’azienda Le Battistelle per i propri Soave usa solo Garganega 100%, un vitigno che non possiede uno spiccato patrimonio di aromaticità ma che consente al vino di evolversi nel tempo regalando liete sorprese.

I VIGNETI

I vigneti di Brognoligo sono più nascosti rispetto ad altri situati in zone facilmente visibili (come quelli che si affacciano sull’Autostrada Milano-Venezia), sono più difficili da raggiungere poiché isolati da importanti vie di comunicazione. Visitare questi luoghi vuol dire intraprendere un viaggio attraverso una zona che, proprio grazie al suo isolamento è rimasta intatta, lontana da fonti di inquinamento ambientale (a tutt’oggi a Brognoligo non esiste una zona con insediamenti artigianali–industriali).
Qui la parcellizzazione è estrema e l’età delle vigne più alta rispetto ad altre zone. La matrice del suolo, prevalentemente vulcanica, ha consentito alla Garganega di esprimersi a massimi livelli qualitativi e di originare vini con caratteristiche proprie e ben riconoscibili, vini complessi, capaci di evolversi positivamente nel tempo, vini che hanno bisogno di tempo…

 SOSTENIBILITA'

La nostra viticoltura è rispettosa ed equilibrata con la natura. Produciamo il nostro vino utilizzando le sole pratiche agronomiche che si rendono necessarie, limitando così l’uso di prodotti fitosanitari.
L’obiettivo è di proteggere le nostre viti attraverso la difesa integrata, ossia avvalendosi delle varie tecniche a disposizione, ma solo nel momento del reale bisogno, perché viticoltura non significa solo coltivare la vigna, ma anche prendersi cura dell’ambiente..

 

Azienda Agricola derle 02 Le Battistelle
    • Location

      Via Sambuco 110
      37032 Brognoligo di Monteforte d'Alpone
      Verona - Italia
      Tel/Fax 0456175621
      Cell 3498753499
      Lunedi - Domenica
      09.00 - 18.00

      Seguici

    • Contattaci

      1. Il tuo nome(*)
        Inserisci il nome
      2. La tua email(*)
        Inserisci una mail valida
      3. Messaggio(*)
        Inserisci un messaggio
      4. Valore non valido